0 0
Torta caprese

Condividi nei tuoi social network

Oppure puoi copia incollare e condividere questo link

Ingredienti

Modifica calcolo porzioni:
250 gr di mandorle pelate
250 gr di burro
250 gr di cioccolato fondente
200 gr di zucchero
5 uova grandi
Zucchero a velo
Tortiera rotonda dimensione 24 o 26 cm

Torta caprese

Caratteristiche:
  • Vegetariano

La torta caprese, è una torta da pasticceria che da Capri ha conquistato le tavole italiane di tutto il Mondo per la sua bontà, poi perché è il dessert perfetto per un fine pasto,
per una merenda o per altre occasioni importanti.

Come tante ricette della tradizione popolare, questo dolce è nato per caso nel 1920 ad opera del cuoco Carmine Di Fiore, che aveva un
laboratorio di pasticceria nell'isola di Capri.

La circostanza è alquanto bizzarra, in quanto è legata addirittura al famoso Al Capone, il quale inviò due malavitosi a Capri
per acquistare delle ghette. Per costoro, era d’obbligo una tappa in un rinomato luogo di dolcezze, quindi chiesero a Di Fiore di preparare loro una torta.
Lo chef, forse per la tensione di avere clienti così particolari, dimenticò di aggiungere la farina nell’impasto, dando vita a una torta buonissima che conquistò anche
gli americani , che poi vollero la ricetta.

  • 1 ora
  • Per 4 persone
  • Facile

Ingredienti

Procedimento

Condividi

Prima di tutto, tritiamo finemente le mandorle con un mixer, poi sciogliamo a bagnomaria il cioccolato fondente insieme al burro e lo lasciamo intiepidire , una volta ben sciolto.

Sbattiamo con una forchetta lo zucchero e i tuorli delle uova, poi aggiungiamo anche il cioccolato fondente sciolto, poi mescoliamo.

Infine mettiamo anche le mandorle , montiamo a parte gli albumi per bene, a neve, poi li aggiungiamo al composto, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.

Traferiamo il composto in una tortiera precedentemente imburrata ed infarinata, quindi riscaldiamo il forno a 160° per 10 minuti.

Cuociamo la torta sempre alla stessa temperatura per circa 40-45 minuti , poi la sforniamo e la lasciamo raffreddare completamente.

Possiamo servirla con abbondante zucchero a velo sopra.

 

(Visitata 146 volte, 1 visite oggi)

Nadia Maffioli

Una mamma pazza con tante idee per la testa, tanti hobbies dove metto tutto il mio amore e passione, tra cui la cucina !!!

precedente
Zuppa di pane carasau
successivo
Cavolo nero in padella
precedente
Zuppa di pane carasau
successivo
Cavolo nero in padella