HOME  |  CHI SONO  |  CONTATTI

Tutorial: Come pulire i carciofi

Media
  -   2 ore

Pulire i carciofi non è proprio complicato, basta avere paziena e...tanto tempo a disposizione. Siccome quando vengono puliti lo scarto è tanto,se dobbiamo fare una ricetta dove ne richiedono un pò compratene almeno 1 kg. Vi consiglio anche l'utilizzo dei guanti.....per non annerire le mani!

Ingredienti

  • Carciofi
  • Limoni


Procedimento

1) Il carciofo contiene delle sostanze che si attaccano alla pelle e che,a contatto con l’aria, si ossidano: quando andiamo a pulire i carciofi ,strofiniamo le mani con del limone, oppure indossiamo dei guanti in lattice, per evitare che diventino nere.
2) Prepariamo una bacinella capiente con tanta acqua,il succo di 2-3 limoni e poi ci buttiamo dentro gli scarti del limone tagliato. In questa maniera possiamo buttare direttamente i pezzi di carciofi,evitando che appunto si anneriscano.
3) Iniziamo adesso a pulire i nostri carciofi: con un coltello tagliamo il gambo del carciofo alla base e tenetelo da parte. Eliminiamo, sempre con l'aiuto di un coltello, le foglie più esterne e dure. Quando abbiamo raggiunto le foglie più chiare e tenere ( il cuore del carciofo), con un coltello eliminiamo le spine.
Eliminiamo, sempre con un coltello, eventuali foglie che sono rimaste attaccate alla base del carciofo. Ed ecco il carciofo completamento pulito dalle foglie esterne dure e dalle punte.

4) Tenendo il carciofo appoggiato sul tagliere ,lo tagliamo a metà nel senso della lunghezza.
5) Con l’aiuto di uno scavino eliminiamo la peluria interna.
6) Appena abbiamo tagliato i carciofi come più desideriamo, li immergiamo immediatamente nell’acqua acidulata . Possiamo tenerli così interi oppure farli a metà.
7) Infine, puliamo i gambi eliminando lo strato più esterno e coriaceo.
Anche questi li tagliamo nella lunghezza desiderata e li immergiamo nell’acqua acidulata.
Possiamo lasciare i carciofi a riposo per 1-2 h in maniera che prendano di più quella punta di “acido” del limone,oppure usarli subito per cuocerli e fare le nostre ricette.